A quanti fps bisogna registrare con la gopro

A quanti FPS registrare con la GoPro?

24 fps? 30 fps? O 60 fps? E l'otturatore invece come va impostato?Scopriamo insieme il framerate migliore per registrare un video con la GoPro.

Che cosa sono gli FPS?

A quanti fps dovreste registrare con la GoPro? E l’otturatore invece come va impostato?

In molti avete questi dubbi e quindi iniziamo a parlare degli FPS. Ovvero Fotogrammi Per Secondo.

I video infatti non sono altro che veloci sequenze di foto. Il minimo per vedere un video fluido sono i 23.976 fps chiamati anche 24fps.
Ed infatti questo è il valore minimo che troveremo sulle nostre GoPro.

Che cos'è l'otturatore?

Otturatore GoPro

Un valore strettamente connesso agli fps è quello dell’otturatore che indica con che velocità deve essere scattato ogni singolo fotogramma.

Esiste infatti la regola dell’otturatore a 180° che ci spiega che dobbiamo impostare il tempo di scatto al doppio del nostro framerate.

Quindi ad esempio a 24fps devo impostare l’otturatore 1/48. In questo modo nel video avrò il famoso motion blur che rende molto più piacevole il video da guardare. Infatti è proprio così che vengono girati i film.

Mentre in Europa ed in altre parti del mondo lo standard televisivo è di 25fps e quindi l’otturatore andrà impostato a 1/50 di secondo.

I 30fps che invece vengono usati principalmente dallo standard televisivo in America dovranno avere un tempo di scatto di 1/60.

Il Motion Blur

GoPro Motion Blur

In ogni caso usando i 24fps oppure i 25fps rispettando la regola dell’otturatore a 180° avremo l’effetto più cinematico e professionale.

Dovete sapere però che a 24 o a 25fps se non impostate correttamente il tempo di scatto potreste avere dei video che sembrano andare a scatti. Infatti ad esempio a 24fps in queste condizioni l’otturatore in automatico scatterebbbe molto velocemente ed il video è molto scattoso. Al contrario a 1/48 di secondo notiamo il motion blur ed il video non va più a scatti (guarda il video ad inizio articolo).

Questa stessa regola vale per i 30fps ma in questo caso se impostiamo un tempo di scatto automatico o comunque veloce, anche se perderemo il motion blur il video sembrerà fluido.

Ed è per questo motivo che consiglio di usare i 30fps con l’otturatore in automatico per la maggior parte di voi. Infatti se non dovete realizzare un progetto particolare o un lavoro professionale i 30fps in automatico sono la scelta migliore perché non avrete grattacapi e comunque avrete dei bei filmati a disposizione.

La Stabilizzazione

GoPro stabilizzazione a 24fps

Ora però se avete voglia di usare la vostra GoPro a 24fps a 1/48 di secondo per avere un effetto super cinematico dovete sapere una cosa. La stabilizzazione ne risentirà parecchio.

La GoPro Hero 10 sembra gestire un po’ meglio la situazione rispetto ai modelli precedenti, ma in ogni caso se vi muoverete molto il video risulterà mosso.

Quindi se dovete fare sport estremi o comunque programmate di fare video molto movimentati è una cosa che dovrete tenere a mente. Infatti seguendo la regola dell’otturatore a 180° potreste optare per il livello di stabilizzazione più basso.

Slow Motion

GoPro 120fps sott'acqua

Ma adesso vi starete chiedendo però, e i framerate superiori ai 30fps?
Da un punto di vista professionale e cinematico vanno utilizzati solo ed esclusivamente per gli slow motion. Quindi ad esempio a 60fps imposterò l’otturatore a 1/120 e poi rallenterò la clip in post produzione. Lo stesso vale per i 120fps ed i 240fps.

Ma se il look dei 60fps vi piace e dovete fare dei video delle vacanze o comunque qualcosa che è un ricordo che rimarrà a voi potete tranquillamente registrare a 60fps con l’otturatore in automatico e poi sfruttare quella clip a velocità reale senza slow motion.

Superati i 60fps i video vanno rallentati. Certo potreste registrare a 120fps e riprodurre su una tv o monitor da 120hz il filmato per poter godere di ogni fps, perché chiaramente un video a 120fps visto su un monitor normale a 60hz non ha senso. Ma anche qui è tutto un altro discorso che chi lo sa…magari un giorno lo affronteremo.

Perchè appunto come vi dicevo prima i contenuti professionali vanno girati a framerate standard entro i 30fps.

Framerate differenti

Una cosa fondamentale che dovete sapere è che non dovete mixare clip di vari framerate.

Se il vostro video finale sarà esportato a 25fps dovrete registrare tutte le clip dove parlate o comunque a velocità standard sempre e solo a 25fps. Non potrete usare clip a 24, 25 e 30fps insieme. Lo stesso vale per i 50fps o superiori.

Come si rallenta un video?

Se usate Adobe Premiere, dopo che avete deciso il vostro framerate principale, ad esempio 25fps, vi basterà cliccare con il tasto destro sulla clip, poi su modifica e quindi su “Interpreta metraggio” selezionare “Presupponi questa frequenza di fotogrammi” e quindi inserire il framerate desirato, in questo caso 25fps. Così il filmato sarà rallentato alla velocità giusta.

A quanti FPS conviene registrare con la GoPro?

Quindi vediamo in sintesi a quanti FPS dobbiamo registrare con la GoPro.
Se dovete realizzare dei video cinematografici e professionali dovrete seguire le regole. Ma magari per i video su YouTube ed altre situazioni si può trovare il giusto compromesso.

Video Professionali

Il look cinematografico e professionale si ottiene entro i 30fps.

  • I 24fps sono lo standard dei film.
  • I 25fps sono lo standard PAL per la televisione in Europa ed in altre parti del mondo.
  • I 30fps sono lo standard NTSC per la televisione principalmente in America.
  • Con i 50fps e superiori le clip vanno rallentate.

Sempre per un aspetto professionale dovremo impostare il tempo di scatto al doppio del framerate.

E su questo ragazzi non si scappa. Queste sono le regole.

Però fate attenzione, impostando un tempo di scatto “basso”, quindi seguendo la regola dell’otturatore a 180° per i 24/25/30fps avrete molti problemi con la stabilizzazione e quindi sarete costretti a disabilitarla o ad impostarla al minimo. Infatti per realizzare questo tipo di riprese vi servirà uno stabilizzatore esterno o un cavalletto.

Il Compromesso

In questo scenario invece ci focalizziamo su delle riprese senza pretese. Quindi non dovete realizzare un lavoro professionale e non volete seguire le regole di cui abbiamo parlato perché la registrazione del video diventa più complicata. Ma soprattutto non vorremo perdere la più grande abilità delle nostre GoPro ovvero la stabilizzazione.

Allora il mio consiglio è quello di registrare a 30fps con l’otturatore in automatico.

Anche in questo caso i framerate superiori ai 30fps dovete usarli solo per gli slow motion.

E se vi state chiedendo come registro i miei video con la GoPro per YouTube uso sempre i 30 fps con l’otturatore in automatico. Poi sfrutto anche i 60 ed i 120 fps per fare in slow motion. Questo perché così ho molta più flessibilità e posso sfruttare la GoPro per quello che è. Ovvero una action cam. Potete trovare degli esempi sul mio secondo canale YouTube Hiker Soul

Video Amatoriali

Ma attenzione se a voi piace il look dei 60fps perché vedete i video più fluidi nessuno vi vieta di registrarli e di riprodurli in quel modo per un uso personale. Registrare a framerate superiori di 60fps ha ancora meno senso perché potreste apprezzare la maggiore fluidità solo su monitor ad altissimi Hertz.

Il Flickering

Flickering con GoPro

Dovete sapere che a 30, 60,120, e 240fps potreste incontrare del flickering. Questo perché questi framerate fanno parte dello standard NTSC che viene utilizzato, come abbiamo detto, in America e in altri paesi del mondo dove la corrente è differente dalla nostra.

In Europa,Asia ed in altri paesi utilizziamo standard PAL. Ovvero 25, 50, 100fps e così via, che si adattano alla nostra corrente.

Quindi se noi qui in Italia utilizziamo lo standard NTSC, in questo caso i 30 fps, potremmo riscontrare il flickering con qualche luce artificiale.

Ad esempio però a casa mia filmando a 30 fps solo una lampadina da questo tipo di problema. E considerate anche che i faretti led che potreste utilizzare per illuminare con la GoPro non hanno in media questo tipo di problema.

Infatti anche se comunque sconsiglio, come sempre, di utilizzare la GoPro in scarse condizioni di luminosità potete comunque utilizzare i faretti esterni e registrare a 30 fps. Però se invece dovete fare delle riprese di una città di sera probabilmente a 30fps in Italia potreste avere qualche problema di questo tipo. Quindi è una cosa che dovete tenere bene a mente.

Maggiori info sullo standard PAL e NTSC le trovi qui.

Servono i filtri ND

Ed ora però se volete seguire la regola dell’otturatore al doppio del framerate avrete una bella sorpresa. Infatti con la luce del sole avrete un’immagine totalmente sovraesposta. E quindi? Vi serviranno i filtri ND e per non essere troppo confusionario ve lo spiego un’altra volta.

Il video sui filtri ND dedicato alle GoPro è in programma ma ancora non ho una data specifica. Quindi nel frattempo vi lascio al tutorial dedicato ai filtri ND in generale; il funzionamento è uguale, cambierà solo la forma rispetto a quelli per le GoPro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti Potrebbe Interessare