Tamron vs Sigma 16 Recensione

Tamron 17-70 F2.8 vs Sigma 16 F1.4

Confrontiamo il Tamron 17-70 F2.8 con il Sigma 16mm F1.4 su una Sony A6300. Come si comporterà il Tamron a 17mm?

Oggi andremo a testare due ottiche APS-C per E-Mount ovvero il Tamron 17-70 F2.8 ed il Sigma 16mm F1.4.
Chiaramente stiamo parlando di due ottiche totalmente diverse dato che il Tamron è una lente zoom ed il Sigma è una lente a lunghezza focale fissa.
Dopo aver già fatto una comparazione simile con il Sony 35mm ero molto curioso di vedere come si comporta il Tamron a 17mm per capire se questa lente zoom può sostituire del tutto il mitico Sigma 16mm.
Tutti i test verranno condotti con la Sony A6300 e nel video qui sotto potrete trovare tutti gli esempi a cui mi riferirò nell’articolo.

Specifiche Tecniche

Sigma vs Tamron Specifiche

Nella confezione di entrambi troviamo i tappi posteriori e quelli anteriori oltre che il paraluce.


Il Sigma ha solo una ghiera che serve per controllare il fuoco manuale mentre sul Tamron troviamo due ghiere dove quella più piccola serve per il fuoco e quella più grande serve a controllare lo zoom.
Il Tamron ha una lunghezza focale che va dai 17 ai 70mm con apertura costante di F2.8.
Il Sigma ha una lunghezza focale fissa di 16mm ed è più luminoso infatti arriva a F1.4.
Il Tamron ha un diametro di 67mm per i filtri, pesa 525grammi e con i suoi 119,3mm x 74,6mm è più grande e pesante rispetto al Sigma che pesa 405grammi ed ha dimensioni di 92.3mm x 72.2mm ed un diametro per filtri di 67mm come il Tamron.

Dal punto di vista estetico le due ottiche sono molto simili e regalano un look professionale alla piccola Sony A6300. Di contro però diventa meno portatile.

Il Tamron è dotato di un sistema di stabilizzazione chiamato Tamron Vibration Compensation mentre il Sigma ne è totalmente sprovvisto.
In più il Tamron è tropicalizzato e quindi è più resistente alla polvere ed a un’eventuale pioggia mentre il Sigma presenta una resistenza alle intemperie parziale infatti la lente non è ufficialmente tropicalizzata al 100%.

Personalmente sto usando il Tamron da oltre 1 anno mentre il 16mm lo utilizzo da più di 3 anni.
Posso dirvi che fin dall’inizio ho amato l’autofocus e l’apertura di F1.4 del 16mm ed infatti mi sono trovato molto bene sia dal punto di vista delle foto che dei video.

Campo Visivo

Angolo di visione Sigma e Tamron

Prima di tutto iniziamo con il campo visivo, infatti questo test è fatto per vedere come rendono entrambe le ottiche negli scatti grandangolari.
Chiaramente il Sigma è avvantaggiato perché ha una lunghezza focale di 16mm mentre il Tamron arriva a 17mm.
Infatti come possiamo vedere in questi scatti(vedi il video ad inizio articolo) notiamo un campo visivo maggiore nel Sigma anche se di poco.
Magari nei panorami si nota poco, ma al chiuso o magari per un selfie 1mm extra può far comodo.

Vlog

Vlog con Tamron 17-70 e Sigma 16

Vi ricordo che su alcune Sony come sulla A6300 quando si registra in 4k a 30fps avremo un crop maggiore. Mentre a 24fps avremo un campo visivo più ampio.
Il Sigma non beneficia della stabilizzazione ma ha un campo visivo un po’ più ampio. Al contrario il Tamron ha un campo visivo più stretto ma grazie alla stabilizzazione fornirà un video più stabile.


Come abbiamo potuto vedere il millimetro extra del Sigma può tornare utile in alcune situazioni. A mio avviso comunque è impossibile fare un vlog con entrambi a mano libera. Converrebbe un’ottica ancora più grandangolare e soprattutto una buona stabilizzazione. Infatti anche il Tamron purtroppo non riesce a stabilizzare correttamente le foto. A tal proposito vediamo meglio questo aspetto.

Stabilizzazione

Stabilizzazione Tamron vs Sigma

Considerato che la stabilizzazione va testata in movimento e che ho solo una A6300 è stato complicato replicare esattamente gli stessi movimenti ma comunque ho cercato di realizzare i video nel modo più simile possibile.


Come abbiamo già detto il Sigma è sprovvisto della stabilizzazione mentre nel Tamron è presente.
Chiaramente infatti vediamo delle differenze (vedi il video ad inizio articolo), ma notiamo anche che la stabilizzazione del Tamron è insufficiente per delle riprese in movimento.
Nei pan invece il Tamron riesce a stabilizzare meglio ed avremo quasi una ripresa utilizzabile.


Infine nelle riprese statiche otteniamo delle riprese sempre mosse con il Sigma, mentre il Tamron da il meglio di se e riesce a generare una ripresa quasi ferma. Infatti comunque noteremo sempre dei piccoli movimenti.

Parlando di fotografia invece in media con il Tamron a 17mm sono riuscito a scattare al massimo fino ad 1/6. Ma come sempre dipende da quanto è ferma la vostra mano. Con il Sigma invece in media a 1/15 di secondo.
Quindi a parità di apertura il Tamron è in vantaggio perché mi permette di abbassare gli iso con un tempo di scatto più basso.

Low-Light

Low light Tamron e Sigma

Ma qui entra il gioco il vero asso nella manica del Sigma ovvero l’apertura ad F1.4.
Quindi alla fine sarò costretto ad usare un iso più alto con il Tamron.
Questo aspetto dal punto di vista fotografico lo affronteremo a breve, mentre dal punto di vista video sicuramente poter registrare ad F1.4 vi darà uno spazio di manovra maggiore ma il Sigma non è troppo definito a quell’apertura, tanto che sulla A6300 mettendo a paragone il Sigma f1.4 a iso più bassi contro il Tamron a iso alti a F2.8 comunque spesso il Tamron risulterà più definito ma chiaramente nella ripresa sarà presente più rumore.
Tutto poi dipenderà dalle vostre impostazioni e dall’ISO che userete.

Distanza di Messa a Fuoco

A queste lunghezze focali non andremo a fare scatti macro, ma in ogni caso il Tamron ha un range di messa a fuoco che parte dai 19cm a 17mm per finire a 39cm a 70mm. Il Sigma a 16mm riesce a mettere a fuoco a 25cm. Quindi per mettere a fuoco da vicino con il Sigma saremo costretti ad allontanarci dal soggetto, anche se di poco.

Autofocus

Parlando di autofocus ho impostato la A6300 con l’autofocus Continuo e veloce e con le stesse impostazioni ho testato le due ottiche cercando di ricreare lo stesso video dato che avevo a disposizione solo una fotocamera.
Bene o male nei test che ho eseguito ho notato prestazioni molto simili con entrambi gli obiettivi.

In media ho visto che il Sigma ha una percentuale d’errore minore mentre il Tamron mi è sembrato più veloce.
Chiaramente la velocità di messa a fuoco cambia in base al modello di fotocamera che utilizzerete ed anche dalle impostazioni video, io ad esempio ho impostato la messa a fuoco più veloce solo per questo test, in genere per i video imposto la velocità media o bassa ed in quel caso non ho notato grosse differenze.
Considerate che oramai utilizzo sempre e solo il Tamron per i video e non mi ha mai dato problemi.

Analisi della Qualità d'Immagine

Analisi Foto Tamron vs Sigma

Per l’analisi completa vi rimando sempre al video ad inizio articolo.

Riassumendo:

  • A F2.8 entrambi gli obiettivi hanno un’ottima qualità;
  • A F16 scattano abbastanza male, il Tamron arriva a F22 ma a quell’apertura è inutilizzabile;
  • Il Tamron a F2.8 soffre di vignettatura;
  • In media il Tamron mi è sembrato più definito anche se di poco;
  • Entrambi hanno pochissime aberrazioni cromatiche ma nel Sigma sono più visibili;
  • Il Sigma a F1.4 perde molta nitidezza e in alcune situazioni si nota molto, in altre invece la qualità rimane sempre molto alta.

Verdetto e Conclusioni

Come ho già detto sono due ottiche totalmente differenti infatti sono state ideate per scopi diversi.
Ma abbiamo visto come entrambe abbiano un’ottima definizione ed entrambe sono molto luminose ma il Sigma da questo punto di vista vince senza ombra di dubbio.
Infatti fra F1.4 ed F2.8 c’è tantissima differenza in termini di luce.
Purtroppo però a massima apertura il Sigma manca di nitidezza quindi si dovrà scendere a compromessi. Ma attenzione, tutto ciò lo dico sempre rispetto al Tamron, perché infatti anche a F1.4 questo 16mm si comporta meglio di altre ottiche APS-C E-Mount.
Infatti anche se in foto personalmente non uso questa apertura, ma parto almeno da F2, in video è utilizzabile e quindi avremo un vantaggio rispetto al Tamron.


Il Sigma ha 1 solo mm in meno che però per le foto grandangolari può fare comodo.
Il Tamron d’altro canto parte da 17mm ma il suo vero asso nella manica è la possibilità di effettuare lo zoom fino a 70mm il che non è cosa da poco, anzi è un fattore determinante in base al tipo lavoro che dovrete fare.
Abbiamo visto anche però che a 17mm soffre di vignettatura ma riesce a mantenere una definizione altissima anche alla sua massima apertura di f2.8.
Ed infine sul Tamron è presente la stabilizzazione ottica che ci sarà d’aiuto nei video.
Quindi prima di capire quale fra le due ottiche può fare al caso vostro vediamo i prezzi e poi tiriamo le somme.
Il Tamron 17-70mm F2.8 ha un costo di 799€ mentre il Sigma 16mm f1.4 ha un prezzo medio di 380€ in base al periodo può salire fino ai 400€.

Quindi, se fate principalmente foto grandangolari ed avete la necessità di girare video con poca luce allora potrete scegliere il Sigma.
Mentre se pianificate di ottenere degli scatti e dei video sia grandangolari che più zoommati allora potreste considerare l’acquisto sia del Sigma 16mm che di altre ottiche fisse, e vi consiglierei sempre le Sigma, ovvero il 30mm F1.4 ed il 56mm f1.4.
Con queste 3 ottiche fisse potreste coprire diversi campi visivi mantenendo l’apertura di F1.4. Ma l’acquisto di queste 3 ottiche equivarrebbe in oltre 1100€ di spesa senza contare il fatto che dovrete fare sempre cambio di ottica.

Con il Tamron questo problema non sussiste infatti dovrete sacrificare l’apertura di F1.4 per salire ad F2.8 che comunque rimane di tutto rispetto ma poi avreste un campo visivo che vi coprirà fino ai 70mm ed anche con la stabilizzazione ottica.

Riassumendo ancora di più. Se già avete altre ottiche fisse potrebbe convenirvi acquistare il Sigma, mentre se siete in cerca di un ottimo obiettivo tuttofare allora il Tamron fa assolutamente al caso vostro.

Per quanto mi riguarda prima usavo solo ottiche fisse ma da quando ho il Tamron ho smesso di usarle, infatti se in studio non ci sono problemi a fare un cambio rapido di ottiche, quando si è fuori per giornate intere di riprese avere un’ottica zoom di alta qualità non ha prezzo.

Avrete sicuramente capito che amo entrambe le ottiche ma il Tamron è riuscito a conquistarmi di più.

Maggiori info tecniche le trovate:

Ti Potrebbe Interessare