La Guida Definitiva Come Usare la GoPro

Come Usare la GoPro? La Guida Completa

Che tu sia un utente avanzato o un neofita con questo corso gratuito capirai quali impostazioni usare sulla tua GoPro ed anche quali sono i migliori accessori da utilizzare in tutte le attività.
Questa guida definitiva è indicata per qualsiasi modello di GoPro. Se hai un modello datato potresti non avere solo alcune delle funzionalità più avanzate ma i concetti sono sempre gli stessi.

Indice


Tutorial Configurazioni e funzionamento di Base #1

Prima di iniziare a capire quali sono le impostazioni consigliate ti invito a guardare tutti i tutorial precedenti dove capirai che cosa significano tutte le voci della GoPro e di come cambiare le singole impostazioni.
Se segui l’ordine dell’Indice e vedrai tutti i tutorial sulle “Configurazioni e Funzionamento di Base” ti assicuro che saprai esattamente come andare a cambiare le impostazioni di cui discuteremo nella sezione 2 “Impostazioni Generali”.
Clicca sul pulsante qui sotto per andare alla sezione dei tutorial “Configurazioni e Funzionamento di Base”.

Impostazioni Generali Consigliate #2

Alla base di tutto è importante che capiate perchè dovreste utilizzare una determinata impostazione in base a ciò che state facendo.
Anche perchè dovrete usare principalmente gli stessi settaggi per qualsiasi cosa e poi variare delle piccolezze per impostare al meglio le vostre riprese.
Quindi prima di vedere i consigli sulle varie attività sportive guardiamo brevemente le principali impostazioni che andremo a cambiare.
In questa sezione sulle Impostazioni Generali vi farò un breve riassunto delle funzioni principali ed alla fine di ogni sottocapitolo troverete le impostazioni consigliate.

Risoluzione

La risoluzione è un elemento fondamentale per i video. In media più la risoluzione è alta più il video si vedrà meglio, più la risoluzione è bassa e più il video si vedrà peggio.

Quindi prima di tutto Impostate la risoluzione più alta disponibile nel vostro modello di GoPro a patto che il vostro computer o dispositivo dove andrete a riprodurre il video supporti quella risoluzione.
Quindi fate una prova e vedete se il vostro PC riesce a riprodurre correttamente il video in 5k o in 4k.
Questa è una delle prime prove che dovete fare; non ha senso registrare in 5K se non avete un dispositivo che riesca a riprodurre questo tipo di filmato. Non parlo della definizione dello schermo, perché su un monitor FullHD vedrete enormi differenze fra un filmato FullHD ed uno in 4k, ma parlo proprio della capacità di riprodurre il video senza che questo vada a scatti.
Tenete presente che a partire dalla GoPro Hero 6 è stato introdotto il codec HEVC che purtroppo ancora oggi può creare alcuni problemi di compatibilità con alcuni dispositivi, per questo vi invito a dare un’occhiata a questo video:

Quindi fate alcune prove con le varie risoluzioni e vedete quale può essere il miglior compromesso per voi.
Dopo che avete testato le varie risoluzioni usate la massima che potete utilizzare, quindi se il vostro PC supporta la riproduzione del 5K, registrate in 5K(Hero 10 e Hero 9), se invece supporta solo il 4k allora registrate in 4k e così via.
In ogni caso vi consiglio di non scendere sotto i 2.7k per non perdere troppa qualità.

  • Risoluzione Consigliata: 5k sulle GoPro Hero 10/9 e 4K sui modelli precedenti
  • Risoluzione Minima Consigliata: 2.7k
  • 1080p: Da usare solo per eventuali slow motion (vedi sotto)

Framerate ( FPS )

Il framerate indica i FotogrammiPerSecondo quindi il numero di foto presenti ogni secondo nel video. Il nostro occhio necessita di almeno 23,976 fps(24fps) per poter vedere un video in modo fluido.
Sulla GoPro potrete scegliere se registrare a 24,25 o 30fps. Dai 50fps si parla di slow motion.

I 24fps vengono utilizzati nel cinema, e se volete utilizzare questo tipo di framerate dovrete usare i filtri ND, impostare il tempo di scatto a 1/50 e disabilitare la stabilizzazione quindi sconsiglio questo settaggio soprattutto per i neofiti ma anche in generale a meno che non dobbiate realizzare qualche clip specifica per un progetto professionale.
I 25fps sono lo standard PAL per l’Europa ma hanno “problematiche” simili a quelle dei 24fps, per questo vi consiglio di selezionare i 30fps.
I 30fps vengono utilizzati per la maggior parte dei video ed hanno il miglior rapporto fra un look professionale ed un video fluido; non avrete bisogno quindi di selezionare un determinato tempo di scatto e/o di usare accessori esterni.

Voglio specificare che in media a parità di risoluzione maggiori framerate non danno una maggiore qualità ma solo una maggiore fluidità che farà risultare il vostro video con un look molto amatoriale.
Quindi fra un video a 30fps ed uno a 60fps non ci sono differenze di qualità, anzi in alcune condizioni potreste notare una lieve qualità superiore nei video a 30fps.

I video a 60fps vengono utilizzati principalmente nel mondo del gaming dove c’è la reale necessità di vedere il filmato con una fluidità maggiore.
Se registrate e riproducete il video della vostra andata in bici/passeggiata/andata a mare o qualsiasi altra cosa avrete un video fluido ma con un aspetto molto amatoriale.
Per avere maggiori info sugli FPS vi consiglio di vedere questo video:

In sintesi soprattutto per il mondo GoPro i 30fps sono la soluzione migliore. Ma ciò non significa che siete obbligati ad utilizzarli; se fate i video solo per voi e vi piace il look dei 60fps nessuno vi vieta di utilizzarli.
  • FPS Consigliati: 30fps

Slow Motion

Lo slow motion ci permette di vedere un video rallentato e per realizzarlo avremo bisogno di registrare almeno a 50fps.
Quindi se dovrete fare un tuffo o riprendere qualche altra azione veloce potreste impostare fps più alti per andare a rallentare il video in post produzione.
Più gli fps sono alti e più potremo rallentare il nostro video, ma qui scende in campo la risoluzione infatti per esempio sulla Hero 9 possiamo registrare a 240fps solo in 1080p ma la qualità sarà molto bassa.
Se però avete la necessità di avere un video molto rallentato potreste optare per i 240fps del 1080p che anche se hanno una qualità bassa regalano immagini molto particolari.

Per capire di quanto il video può essere rallentato dovete fare delle semplici divisioni.
Mettiamo il caso che state montando un video a 30fps e che quindi il vostro progetto del video sia a 30fps.
Un video a 60fps per portarlo a 30fps dovrete semplicemente dividere 60fps/30fps=2 quindi il video verrà rallentato di due volte; pertanto se il video originale era di 10 secondi una volta rallentato di due volte diventerà di 20 secondi.
Un video a 120fps può essere rallentato di 4 volte (120fps/30fps=4); pertanto se il video originale era di 10 secondi una volta rallentato di quattro volte diventerà di 40 secondi.
Un video a 240fps può essere rallentato di 8 volte (240fps/30fps=8); pertanto se il video originale era di 10 secondi una volta rallentato di otto volte diventerà di 1 minuto e 20 secondi.

In questo video potete vedere un esempio pratico di un filmato esportato a 30fps che comprende video sia a velocità normale quindi a 30fps che con video più lenti di due volte (60fps), di quattro volte (120fps) ed anche di otto volte (240fps).

Personalmente uso sempre il 4k a 60fps per dei piccoli slow motion ed invece il 2.7k a120fps per slow motion più particolari senza perdere troppa qualità nel filmato finale.
  • Qualità massima con slow motion di base(solo Hero 10): 5k 60fps
  • Qualità alta con slow motion di base: 4k 60fps
  • Qualità media con un ottimo slow motion: 2.7k 120fps
  • Qualità bassa con uno slow motion spettacolare: 1080p 240fps

Stabilizzazione Hypersmooth

La stabilizzazione è un elemento fondamentale per la registrazione dei video in movimento.
A partire dalla Hero 5 è stato inserito un sistema di stabilizzazione ma solo dalla Hero 6 è diventato veramente utilizzabile; a partire dalla Hero 7 Black invece la GoPro ha raggiunto livelli di stabilizzazione simili a quelli dei gimbal.
Con la Hero 9 e la Hero 10 questo sistema è stato portato a livelli incredibili.

Per questo motivo vi consiglio di tenere sempre attiva la stabilizzazione, chiamata Hypersmooth a partire dalla Hero 7 Black, e di impostarla al massimo delle impostazioni disponibili.
Sulla Hero 9 e hero 10 il livello massimo di Hypersmooth si chiama “Miglioramento” (Boost) ed è disponibile in qualsiasi risoluzione/framerate.
Se ne vuoi sapere di più sulla stabilizzazione della GoPro Hero 9 clicca qui.

Ricordate che la stabilizzazione zoomerà l’immagine quindi se avete la necessità di avere il campo visivo più ampio possibile allora scendete con la potenza della stabilizzazione o eventualmente disabilitatela se magari state registrando da un cavalletto.
Personalmente sono un amante del campo visivo molto ampio ma non ho mai disabilitato la stabilizzazione e la lascio sempre al massimo della sua potenza. A mio avviso è meglio avere un video molto stabile ma con un campo visivo un pò più stretto che uno meno stabile ma ultra wide.

Sulla GoPro Hero 9 e poi sulla Hero 10 è stato aggiunto un nuovo livello di stabilizzazione ovver l’Horizon Leveling che è disponibile solo con il campo visivo Lineare ed in questa modalità avremo un’immagine ferma anche se oscilleremo la GoPro fino a circa 30/45° sull’asse orizzontale (Sulla Hero 10 arriva sempre a 45°).
Usando il campo visivo Lineare l’immagine sarà ancora più zoomata.

E’ importante che sappiate che la stabilizzazione della GoPro non è ottica e quindi si affida ai suoi sensori interni per capire i movimenti, a quel punto applica quei dati ad ogni singolo frame per stabilizzarlo digitalmente. Per farlo correttamente ha bisogno che il frame sia perfetto e non sfocato. Ne consegue che con poca luce o se impostate un tempo di scatto inferiore a 1/250 di secondo la stabilizzazione non riuscirà correttamente ad elaborare il filmato e potreste ottenere un video o privo di stabilizzazione o con un’immagine “impastata”. Infatti in condizioni di low light conviene disattivare la stabilizzazione.

  • Stabilizzazione eccezionale, ma immagine molto croppata: Usa Hypersmooth Boost (Miglioramento) e l’allineamento dell’orizzonte ma sarai obbligato ad usare il campo visivo Lineare che renderà l’immagine molto zoomata.
  • Stabilizzazione migliore, ma immagine croppata: Usa il livello massimo di stabilizzazione disponibile, nel caso della GoPro Hero 9 usa Hypersmooth Boost (Miglioramento) con campo visivo Ampio/Superview.
  • Stabilizzazione assente, ma nessun crop: Disabilita la stabilizzazione per avere il massimo campo visivo(solo se fai riprese da cavalletto)

Campo Visivo

Campo visivo GoPro

Ora parliamo della vera funzionalità che va cambiata in base all’attività che andrete a fare ovvero il campo visivo.
Nei modelli più datati sono chiamati in modi lievemente diversi ma i campi visivi delle GoPro sono:

  1. Superview
  2. Ampio (Wide)
  3. Lineare (Linear)
  4. Stretto (Narrow)

Più il campo visivo è ampio (Superview) più l’inquadratura sarà larga, più il campo visivo sarà stretto (Stretto) più l’inquadratura sarà stetta.
E’ importante però che capiate che la GoPro non ha un obiettivo zoom che cambia effettivamente la lunghezza focale e quindi il campo visivo.
Infatti il campo visivo della GoPro è il Superview, tutti gli altri sono solo degli zoom digitali con degli effetti digitali per rimuovere l’effetto della curvatura dell’immagine.
Quindi se registrate in Superview ed in post produzione zoommerete digitalmente ed applicherete una correzione avrete un risultato molto simile ai campi visivi più stetti.
Però la GoPro fa veramente un ottimo lavoro, quindi possiamo tranquillamente affidarci ai suoi campi visivi invece di dover rielaborare il filmato in post produzione.

SUPERVIEW
In genere converrà usare il campo visivo più ampio ovvero Superview per le riprese in prima persona o se avete bisogno di riprendere qualcosa veramente da vicino.
Ad esempio se dovete montare la GoPro su una tavola da snowboard e dovete riuscire ad inquadrarvi interamente senza Superview potreste non riuscirci.

AMPIO
Se Superview vi sembra un campo visivo esagerato potreste usare Ampio che è il miglior compromesso per la GoPro.
Infatti se non volete cambiare spesso il campo visivo potreste lasciare sempre la GoPro su Ampio ed usarla in qualsiasi frangente.

LINEARE/STRETTO
Il campo Lineare e Stretto sono da usare solo se volete fare delle riprese più strette quindi se volete inquadrare una persona o qualsiasi altra scena che non vogliate sia troppo grandangolare.
In questo caso però si inizia a notare la reale perdita di qualità dell’immagine dovuta allo zoom digitale applicato automaticamente dalla GoPro. Questa visuale infatti andrebbe usata solo con la maggior qualità possibile (5k/4k).
Consiglio Lineare soprattutto ai possessori della GoPro Hero 9 e Hero 10 perché è possibile attivare l’allineamento dell’orizzonte solo in questa modalità (a meno che non abbiate l’obiettivo Max, ma quello è un altro discorso).

  • Un solo campo visivo per tutte le riprese: Wide è il miglior compromesso per qualsiasi tipo di scena riprenderai
  • Video in prima persona: Superview ha il massimo campo visivo
  • Video più stretti per scene particolari: Lineare con allineamento dell’orizzonte

Protune

Protune è una sezione che comprende una serie di settaggi avanzati ed in questo caso invece di leggere solo i valori suggeriti vi consiglio vivamente di dare un’occhiata al tutorial della sezione #1 “Impostazioni di Protune“. Qui sotto eventualmente trovate il video tutorial.
In ogni caso, vi faccio un super riassunto.
Impostate ISO minimo 100 ed ISO massimo 400 per non avere perdite di qualità dovuto al rumore degli alti ISO. ISO 800 usatelo solo in condizioni di “emergenza” perché la qualità è bassa.
Come Colore settate piatto solo se volete fare post produzione.
Come Nitidezza impostate media, è il perfetto compromesso sia per chi edita i video sia per chi non lo fa, ma qui sono prettamente gusti personali, infatti se non fate color grading e preferite avere le riprese con un look più nitido potete lasciare la nitidezza alta senza alcun problema.
Il Bitrate stranamente non cambia di molto la resa finale le differenze sono impercettibili, quindi anche se per tutte le altre videocamere sarebbe un’eresia, vi confermo che è meglio usare il bitrate standard.

  • Bitrate: Standard
  • Otturatore: Auto
  • Comp VE: 0 oppure -0,5 (in base al gusto personale)
  • Bilanciamento del Bianco: Auto
  • ISO Min: 100
  • ISO Max: Consigliato 400, eventualmente ISO 800 per condizioni particolari
  • Nitidezza: Media
  • Colore: GoPro( per chi non edita in post produzione) Piatto (per chi edita i video)
  • Audio Raw: Off (attivo solo con microfoni esterni e se fate editing audio)
  • Vento: Auto

Low Light

Low light gopro

Un discorso a parte va fatto per il low light quindi per delle riprese con poca luce, e non intendo in una foresta in piena notte ma anche nel tardo pomeriggio subito dopo il tramonto o in una città illuminata o semplicemente al chiuso con una luce artificiale.
E’ risaputo che i sensori fotografici hanno molte più difficoltà a mantenere una qualità alta con poca luce, poi chiaramente in base al modello di videocamera la resa finale cambia totalmente.

Le action cam in generale ed in questo caso particolare le GoPro rendono molto molto male con poca luce quindi di base vi sconsiglio vivamente di utilizzarle in queste condizioni.
Come ho già detto nel capitolo dell’Hypersmooth con poca luce la stabilizzazione funziona malissimo e quindi converrà disattivarla.
Se dovrete fare un vlog o comunque riprendervi converrà utilizzare un piccolo faretto o semplicemente il led del vostro smartphone. Questo migliorerà di tantissimo la qualità.
Se invece dovete inquadrare un paesaggio vi converrà usare un cavalletto sia per scattare le foto sia per fare un bel time-lapse fotografico.
Se invece dovete riprendere qualcosa di action non ci sarà molto da fare. Fate dei test con gli iso, potreste optare per iso massimo 800 per avere un pò più di luce ma la qualità ne risentirà.
Quindi l’unico vero modo per avere una ripresa decente sarebbe quella di illuminare artificialmente la vostra scena.
Se siete costretti a riprendere in ambienti poco luminosi dovete sfruttare al massimo la GoPro quindi:

  • 5k/4k-Usate solo la massima risoluzione per avere la massima qualità disponibile
  • 30fps-Non fate slow motion perché il filmato verrà ancora più buio
    Superview/Ampio – Preferibilmente usate solo i campi visivi più ampi
  • Hypersmooth Off – Disabilitate la stabilizzazione per evitare un’immagine ancora più mossa e poco definita
  • ISO Min 100 ISO Max 400/800 – Oltre ISO 800 il video a mio parere è inutilizzabile, in ogni caso anche a ISO 800 avrete una qualità bassa, quindi se siete veramente in un ambiente troppo buio settate ISO max 800, se invece avete un pò di luce o semplicemente un faretto puntato verso di voi provate come ISO max 400
  • Luci Artificiali – Che sia il led dello smartphone o una vetrina di un negozio, sfruttate tutte le fonti di luce

Temporizzato

Il Temporizzato non è altro che il time-lapse
Il time-lapse (Temporizzato) va usato quando si posiziona la GoPro su un cavalletto e si vuole riprendere una scena per diverso tempo per avere il video velocizzato. Come ad esempio le nuvole, o la costruzione di qualcosa.
I time-lapse risulteranno molto particolari se vengono registrati per molto tempo con uno scatto dopo diverso tempo, mi spiego meglio.
Facciamo finta che vogliamo far registrare alla GoPro un time-lapse di 1 ora. Dobbiamo quindi settare l’intervallo di scatto a partire da 0,5 fino a una foto ogni 60 minuti.
Più l’intervallo è breve (quindi una foto ogni 0,5sec) più il time lapse sarà lungo, viceversa se impostiamo un intervallo lento il time-lapse verrà più breve. Nel nostro caso della registrazione di 1 ora se impostassimo l’intervallo ad una foto l’ora non avremmo alcun time-lapse.
Per farvi facilmente i calcoli vi consiglio di installare sul vostro smartphone delle App come TimeLapse Calculator dove inseriremo i nostri dati e vedremo quanto durerà il time-lapse.
Quindi se il nostro video dura 60 minuti ed impostiamo un intervallo di 10 secondi verrà esportato un video a 30fps di 12 secondi.
​Se impostassimo invece un intervallo di 1 secondo il nostro video sarà lungo 2 minuti e così via.

È possibile impostare l’output del time-lapse in Video o in Foto. Con il video avrete una risoluzione massima di 4k(Hero 9) ed il time-lapse sarà già pronto all’uso.
Se invece come output scegliete Foto avrete una qualità altissima perché effettivamente scatterete delle foto che poi dovrete andare ad elaborare in post produzione per creare manualmente il time-lapse. Questo è il modo più lento ma sarà anche il metodo per avere la qualità migliore.


TimeWarp

Il Timewarp non è altro che un Hyperlapse.
L’Hyperlapse (Timewarp) è un time-lapse in movimento.
In questo caso l’output sarà solo in Video( Massimo 4k per la Hero 9) perché la GoPro deve applicare la stabilizzazione dato che durante questa registrazione ci muoviamo.
Farsi il conto della durata con il Timewarp è molto più semplice perché la GoPro ci dirà esattamente a quanto corrisponde, infatti nella voce Velocità possiamo impostare da 2x fino a 30x. Per ogni valore la GoPro ci mostra una stima, ad esempio a 10x 5 minuti di registrazione equivalgono a circa 30 secondi, una registrazione di 5 minuti a 30x equivale a circa 10 secondi di video in Timewarp e così via.

​Quindi cercate di capire quanto può durare indicativamente il vostro percorso ed impostate una velocità.


Foto

Foto GoPro

In modalità foto vi consiglio vivamente di scattare usando solo il campo visivo Ampio, perché altrimenti con gli altri angoli visivi cropperete digitalmente l’immagine e la qualità finale ne risentirà. Infatti conviene eventualmente ritagliare l’immagine in post produzione.
La vera chiave per avere foto di alta qualità dalla vostra GoPro è quella di settare l’Output in RAW, in questo modo la GoPro scatterà sia nel classico formato da foto (.jpg) ma anche in RAW (.gpr).
Se scattate in RAW dovrete però modificare la vostra foto in post produzione con programmi come Adobe Photoshop.

Sulla Hero 9 sono presenti altre modalità come HDR e SuperFoto ma vi consiglio sempre di scattare in RAW.
Se non siete in grado di elaborare le immagini RAW potreste provare la modalità SuperFoto che elabora automaticamente l’immagine al posto vostro.

Anche qui sono presenti i settaggi di Protune e bene o male valgono le stesse cose per la modalità video.
​L’unica differenza è che a prescindere che facciate editing delle foto o meno, lasciate il colore su GoPro e la nitidezza su Alta.

  • Campo Visivo-Ampio
  • Output-RAW (o SuperFoto se non riuscite ad editare le foto in post produzione)
  • ISO Min – 100 ISO Max – 400
  • Nitidezza : Alta
  • Colore: GoPro

I Migliori Accessori #3

Per utilizzare al meglio la GoPro bisogna avere alcuni accessori essenziali come le schede di memoria e le batterie, ma è importante fornirsi di altri eventuali supporti e/o protezioni.
In questa sezione andremo a vedere alcuni dei migliori accessori per tutti i modelli di GoPro.

Attività| Impostazioni ed Accessori specifici #4

Le impostazioni fra le varie attività sono molto simili, infatti se seguite attentamente tutti i tutorial precedenti capirete le piccole modifiche da fare in base alla situazione.
Infatti il cambio di impostazioni non dipende dall’attività in se ma dal tipo di inquadratura e situazione in cui bisogna registrare il video.

Nel tempo aggiungerò varie attività con i loro accessori migliori e con le conseguenti migliori impostazioni.

GoPro in Moto

GoPro in Moto
In questa piccola guida è presente un elenco dei migliori accessori da usare in moto ed anche le impostazioni consigliate.

GoPro e Vlog

GoPro e Vlog
In questa piccola guida è presente un elenco dei migliori accessori da usare quando si fanno dei Vlog ed anche le impostazioni consigliate.